IL CASTELLO DI TRAKAI 
 
Nelle vicinanze di Vilnius, in un meraviglioso angolo dove il verde della natura si fonde con il blu intenso dei laghi, sorge la cittadina di Trakai, capitale della Lituania fino a metà del 16° secolo durante l’epoca del Gran Ducato. Il suo castello rosso situato su un'isola del Lago Galve affascina i visitatori con la sua storia intrisa di leggende che riporta a un passato di dame e cavalieri.  
 
Tutto ebbe inizio da un capriccio
 
Il Castello di Trakai è l'unico nell'Europa Orientale ad essere stato costruito sull'acqua. La leggenda vuole che il castello sia stato edificato a partire dalla metà del 14° secolo per assecondare il capriccio di Birute, moglie del Gran Duca Kestutis. La donna, proveniente dalla costa della Lituania, non amava vivere a Trakai in quanto priva di acqua. Per questo motivo il duca decise di far erigere un nuovo castello nelle vicinanze della città proprio nel centro del lago Galve, nelle vicinanze dell'originaria città.  
 
La storia del castello
Il magnifico complesso del castello di Trakai costruito sull'isola principale del lago divenne la residenza principale dei Gran Duchi di Lituania, negli anni in cui Trakai era la capitale del Paese. Costruito in stile gotico, comprendeva un palazzo e una torre residenziale circondati da solide mura difensive. Il castello perse il suo potere politico quando la capitale fu trasferita a Vilnius nel 16° secolo anche se per un lungo periodo rimase una delle residenze preferite dei nobili lituani. Il castello venne in seguito convertito a prigione per la nobiltà e per i prigionieri di guerra. Nel 1962, fu completamente ristrutturato e trasformato in un museo. 
 
 
 
 
 
 
Un luogo ricco di mistero
 
Gli appassionati di storia e di mistero rimangono affascinati da Trakai, uno dei siti più visitati della Lituania. Una passerella in legno lunga 300 metri collega il castello alla terraferma da cui ammirare il panorama circostante. Sale e gallerie affrescate, vetrate colorate, passaggi segreti e opere d'arte di grande valore caratterizzano gli interni. Tra le mura del castello vengono inoltre organizzati tornei medievali, concerti e mercati di artigianato locale. 
 
Cosa vedere oltre al castello
 
Ancora oggi, una piccola comunità di caraiti, che arrivarono in Lituania portati dal Gran Duca Vytautas nel 1392 dalla Crimea, vive a Trakai. E' possibile gustarne le specialità culinarie come i kybyns, fagottini ripieni con carne e verdure. 
 
Da non perdere una visita al Maniero di Užutrakis circondato dai laghi Galve e Skaistis. Costruito per iniziativa di Juozapas Tiškevičius tra il 1896 e il 1902, fu progettato dall'architetto polacco Joseph Hus in stile neoclassico italiano. Il magnifico parco del maniero, con i suoi 20 laghetti, è opera del famoso archietto e botanico francese Eduard Francois Andre.
 
Nei laghi che circondano Trakai, inoltre, si può nuotare, andare in barca a vela, in canoa o pedalò. Non lontano è possibile visitare le paludi. Dall'aeroporto di Paluknis, a 30 km, partono tour su piccoli velivoli, per ammirare da una prospettiva unica il panorama o raggiungere le coste baltiche. 
 
11°