MARE E SPIAGGE BIANCHE
L’area costiera della Lituania è affacciata sul Mar Baltico e presenta alcuni tra gli scenari marittimi più belli d’Europa. Spiagge lunghe e bianchissime, acque tranquille e una calma atmosfera fanno della costa lituana un luogo ideale per il relax sotto il sole.

La costa baltica in Lituania
Lungo i 90 km di costa della Lituania si possono ammirare località di grande fascino: le spiagge di sabbia fine, le grandi dune della Penisola Curlandese, le vivaci località di villeggiatura e i villaggi di pescatori sono pronti ad accogliere i visitatori.
 
Un luogo speciale per tutti
Durante i mesi più caldi dell’anno, ma anche in primavera e autunno, la costa del Mar Baltico offre ai visitatori relax e molte attività ricreative e sportive, che rendono quest’area unica per la sua speciale combinazione di bellezza paesaggistica e offerta turistica.
La canoa, la pesca e la vela sono le attività più popolari tra i turisti che vogliono godere della natura di queste aree costiere. I visitatori possono però scoprire qui divertimenti alternativi come la slitta a vela, il karting e l’intrattenimento offerto dai Parchi Avventura.
Gli appassionati della natura possono scoprire qui una fauna ricchissima e in particolare una varietà impressionante di uccelli. Chi predilige invece scoprire le particolarità culturali della regione può visitare i numerosi villaggi di pescatori, dove usanze e tradizioni sono rimaste intatte attraverso i secoli.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Attrazioni da non perdere
La cittadina di Palanga, situata in una località splendida e rinomata per le spiagge bianche, accoglie turisti da ogni parte del mondo, che vengono qui per godere della natura incontaminata e delle tante attività con cui qui è possibile divertirsi.
La scogliera conosciuta con il nome “Cappello dell’uomo olandese” e alta 24 metri offre un suggestivo panorama sul Baltico. Formatasi 12-15.000 anni fa da un ghiacciaio, la sua forma attuale è dovuta al continuo lavoro di erosione del vento e del mare.
Ricoperta da rigogliose foreste di pini, era un tempo usate dai naviganti per orientarsi lungo la costa.
Camminando sulle spiagge è possibile trovare delle pepite di ambra, il più famoso tesoro del Baltico. Questa resina fossile racchiude in sé segni della preistoria, quando la costa baltica non aveva la forma attuale. 

La penisola di Neringa è sempre stata abitata da pescatori, e questo ha influito molto sulla storia, l’economia e la cultura locale. Ancora oggi, passeggiando per Neringa, si può osservare il tradizionale processo di essiccatura e gustare straordinari piatti di pesce nei ristoranti tipici.
 
-6°