Kaunas (popolazione 307.500 abitanti), situata alla confluenza dei fiumi Nemunas e Neris, è la seconda città più grande della Lituania. La Città Vecchia conserva gioielli culturali e architettonici come il Castello di Kaunas, la casa gotica di Perkunas ( conosciuta anche come “La Casa del Tuono”), le chiese di Vytautas il Grande e di S. Gertrude e il municipio di Kaunas, chiamato dalla popolazione “Il Cigno Bianco”. I visitatori possono ammirare la città dall’alto salendo sulla collina Aleksotas con la funicolare di Zaliakalnis, una delle più antiche ancora funzionanti in Europa. 
 
Numerosi musei di interesse storico, artistico e culturale sono presenti in città come il Museo d'Arte MK Ciurlionis, dedicato ad uno dei più grandi artisti lituani e la M.Žilinskas Art Gallery dove ammirare capolavori dell’arte occidentale moderna e contemporanea. Da non perdere, inoltre, il Museo dei Diavoli, che con oltre 3.000 oggetti dedicati a demoni e streghe è l'unico museo nel suo genere al mondo. Documenti e foto che raccontano la storia della Lituania sono esposti al Vytautas il Museo della Grande Guerra e al 9° Fort Museum, un percorso emozionante che ripercorre gli anni bui dell’occupazione nazista e sovietica.
 
La città propone tutto l’anno un intenso programma culturale: spettacoli di teatro, danza e pantomima, rappresentazioni di marionette e un Teatro della Musica che organizza il festival dell’Opera che si tiene ogni anno al castello. Evento di punta della città è il prestigioso Kaunas Jazz Festival, una kermesse musicale con grandi nomi della scena nazionale e internazionale del jazz, con esibizioni uniche tra cui concerti nella sinagoga e il carillon jazz. A breve distanza, il Monastero Pažaislis, perla del barocco lituano costruito da Kauno Marios (Kaunas Lagoon), è lo spettacolare teatro dell’omonimo festival di musica classica che si tiene in estate. Kaunas ospita inoltre la famosa squadra di basket lituana Žalgiris.
 
Storia di Kaunas
Le origini di Kaunas risalgono al XIII secolo, con la costruzione castello, la più grande fortezza difensiva in mattoni del Paese. Nel 1408 furono concessi alla città i Diritti di Magdeburgo. Successivamente, Kaunas acquisì una sempre maggiore importanza come centro per i commerci con l’Europa Occidentale. Nel XVI secolo era una delle città meglio sviluppate del Gran Ducato di Lituania.
Dal 1920 al 1940 Kaunas fu la capitale provvisoria della Lituania, con un conseguente influsso positivo per lo sviluppo economico e culturale della città. In questo periodo venne inaugurata la Laisvės Avenue, attualmente un viale pedonale, l'unica zona non fumatori in tutta l'Europa.
 
 
 
 
10°