M. Jovaiša

Che cos’è la Lituania

Un semplice granello sulla mappa del mondo per un estraneo, è molto più per un lituano - un paese che è stato costruito nel corso di migliaia di anni. È un luogo che intreccia le esperienze dei nostri antenati, le battaglie combattute e l'amore che è stato condiviso. Cos'è la Lituania? La Lituania riguarda principalmente la sua gente. Le persone che hanno costruito lo stato e le città, che hanno generato arricchimento e conoscenza culturale e che hanno cercato la loro vera identità. Sebbene la Lituania sia stata registrata per la prima volta come paese nel 1009, si pensa che le prime persone si siano stabilite nel territorio già nel decimo millennio a.C. Le prime tribù baltiche arrivarono circa 7000 anni dopo e si stabilirono vicino al Mar Baltico. I lituani sono orgogliosi di essere cresciuti in un paese con un passato storico così ricco e cercano di accentuare la loro eredità nazionale facendo del loro meglio sul palcoscenico e nelle arene sportive, essendo grandi pittori e autori, cantando il loro cuore per migliaia di persone e facendo conoscere la loro presenza con la bandiera tricolore.

Feste in Lituania

La festa dell'indipendenza della Lituania, che la Lituania celebra il 16 febbraio, è come un ponte che collega due lituane - la vecchia nata nel 1253 e la Lituania indipendente recentemente restaurata del 1990. I nostri storici concordano sul fatto che il centenario della Lituania moderna segna un enorme successo di un paese meraviglioso su come abbiamo cambiato la nostra percezione in Europa e nel mondo, plasmando la società moderna e siamo diventati un paese di vera libertà e democrazia.

Ci piace la pallacanestro

Inutile parlare di calcio in Lituania: nessuno ti dirà nulla dei nostri successi nello sport o ti darà nomi famosi o impressionanti. Ma il basket lituano è una storia completamente diversa. I lituani sono pronti a fare qualsiasi cosa per guardarli e suonarli, letteralmente.

Vale la pena vedere le standing ovation dopo una partita vittoriosa; e non ci vergogniamo di piangere quando la nostra squadra del cuore perde la partita. Giochiamo a basket nelle strade, fuori dalle case estive e nelle scuole, in riva al lago e nei festival musicali; giochiamo due contro uno e tre contro due. Il basket e le emozioni che crea sono così profondamente radicati nei nostri geni che la maggior parte dei bambini non ha ripensamenti su quale sport praticare.

I club di pallacanestro europei e i loro fan non sono i soli che hanno difficoltà a imparare i complicati cognomi dei giocatori di basket lituani; è anche piuttosto un compito per gli allenatori e i giocatori della massima lega di pallacanestro del mondo, l'NBA. Il percorso verso questa lega è stato tracciato già prima del ripristino della nostra indipendenza da parte dei giocatori di basket Šarūnas Marčiulionis e Arvydas Sabonis. Oggi li vediamo come leggende di questo sport.

Mongolfieri sopra Vilnius

Più tranquilla è la sera, meglio è. Quando il vento si attenua, le mongolfiere che assomigliano a bolle di sapone colorate decollano e sorvolano i tetti rossi della Città Vecchia. A volte si avvicinano così tanto che sembra che riesca a prenderli con la mano, solo per loro che volano via ad altezze vertiginose. Se scegli il giro in mongolfiera in primavera, puoi ammirare i giardini fioriti della città; se è estate, puoi contare i turisti seduti sui marciapiedi fuori dai caffè; e l'autunno, con i suoi colori, ti lascerà senza fiato. Tutto questo da una mongolfiera.

I lituani sono incurabili romantici: siamo tra i primi cinque paesi con il maggior numero di mongolfiere e piloti di palloncini per mille residenti; e le riviste di viaggio internazionali hanno già inserito Vilnius e Trakai nelle liste dei primi 10 posti da vedere dal cielo per diversi anni.

Vilnius è l'unica capitale europea che non proibisce il decollo delle mongolfiere dal centro della città. Se ti capita di essere seduto sul prato vicino all'area di Tymas, puoi saltare subito in un cestino e decollare. Volare in mongolfiera su Vilnius significa innamorarsi di nuovo della città. Intraprendiamo un'avventura insieme! I lituani sono incurabili romantici: siamo tra i primi cinque dei paesi che hanno il maggior numero di mongolfiere e i loro piloti per mille residenti; le riviste di viaggio internazionali hanno inserito Vilnius e Trakai nelle liste dei primi dieci posti da vedere dal cielo già da diversi anni.

Vilnius è l'unica capitale in Europa che non proibisce il decollo delle mongolfiere dal centro storico. Se ti capita di essere seduto sul prato proprio accanto al quartiere di Tymas, puoi saltare subito nel cestino e decollare. Volare in mongolfiera sopra Vilnius significa innamorarsene di nuovo. Intraprendiamo un'avventura insieme?

Università di Vilnius

Per più di 400 anni, gli studenti hanno studiato all'università di Vilnius; per più di 400 anni, i professori hanno svolto le loro ricerche qui; e per oltre 400 anni, il primo passo ad astra è stato portato da qui alle stelle della scienza, della cultura, della filologia e della filosofia. L'Università di Vilnius è stata fondata nel 1579 dai gesuiti e ha ricevuto una benedizione dal re di Polonia e dal Granduca di Lituania, Stephen Báthory. La prospera università aveva una tipografia e docenti che venivano da altre università cattoliche dell'Europa occidentale e centrale per tenere lezioni che applicavano i loro principi di insegnamento e programmi di studio intensivo. La Facoltà di Teologia dell'Università di Vilnius era rinomata in Europa per le sue idee moderne.

Oggi, voci di studenti provenienti da tutto il mondo possono essere ascoltate tra le mura dell'università, che sono adornate con capolavori di arte e architettura - ed è un luogo dove vengono fatti sviluppi e scoperte scientifiche che fanno sussultare il mondo.

L'ensemble architettonico dell'Università di Vilnius situato nella Città Vecchia ospita le facoltà di storia, filologia e filosofia. I numerosi cortili dell'ensemble ti racconteranno l'intera storia dell'evoluzione dell'architettura e della sua decorazione, con le forme artistiche degli edifici che riflettono tutti gli stili architettonici che hanno prevalso nel tempo in Lituania, vale a dire gotico, rinascimentale, barocco e classicismo. Quanti cortili ci sono? Assicurati di non perdere il conto quando provi ad aggiungerli.

Rotte migratorie di uccelli rari

La Lituania è famosa per le passerelle di uccelli rari. In autunno, alcuni uccelli alzano le ali rafforzate, usano solo i suoni che riescono a capire per riunire tutti e migrano dove fa caldo. Tornano in primavera, nidificano, si riproducono e ci rallegrano con le loro canzoni. Siamo felici quando sentiamo cantare gli uccelli; abbiamo persino dedicato determinati giorni agli uccelli, come Lark Day e Rook Day, per non parlare del Lapwing Day o del Day of Returning Storks. Quando gli uccelli iniziano a migrare in massa in autunno, ogni giorno fino a un milione di persone volano lungo la costa. La passerella degli uccelli si estende sopra Ventë Horn, un luogo unico dove fu fondata la Stazione ornitologica di Ventės Ragas nel 1929. I suoi dintorni offrono una vista fantastica sullo Sputo di Curonian e sul Delta del Nemunas, e gli ornitologi della stazione non solo raccontano storie interessanti a visitatori curiosi, ma anche dare loro la possibilità di far squillare gli uccelli presi dalle trappole. Questi uccelli portano quindi il messaggio su dove sono stati visti.

L’ambra come il nostro oro

Trattiamo l'ambra lituana come il nostro oro. L'ambra è in circolazione su questa terra da milioni e milioni di anni e protegge la nostra storia. Oggi è impossibile immaginare come fosse il mondo 50 milioni di anni fa. È noto che l'Europa, compresa la Lituania, era coperta di foreste. Gocce di resina che cadevano dagli alberi non si dissolvevano nell'acqua e venivano trasportate dai fiumi verso il mare. È stato un lungo viaggio, quindi vari oggetti sono rimasti intrappolati nella resina lungo la strada, tra cui insetti, spine di piante, erba e terreno di diversi colori. Dopo essere rimasti per migliaia di anni sul fondo del Mar Baltico, questi pezzi di resina si sono trasformati in ambra, che viene definita l'oro della Lituania. Le tribù baltiche usavano l'ambra già nel 2000-1800 a.C. per fabbricare gioielli e strumenti di tessitura, curare le malattie e proteggere le persone dagli spiriti maligni. L'incenso ambrato veniva usato per proteggere i bambini dalle sventure, così come gli sposi e i mariti che andavano in guerra. Oggi contiamo ancora sulle proprietà uniche dell'ambra, usandola per creare gioielli, nonché sotto forma di polvere d'ambra, olio e incenso nelle spa. I mari tempestosi vomitano ancora pezzi di ambra e trovarne alcuni è una vera gioia. Provalo tu stesso e capirai ...

La nostra lingua è unica

Potresti essere sconvolto nello scoprire che non imparerai il lituano in una settimana. La lingua lituana è come un allenamento per il cervello: gli antropologi affermano che le sue lettere arcaiche e le parole dal suono insolito fanno davvero esercitare il nostro cervello. La lingua è veramente antica ed è simile alla classica lingua indiana sanscrito, così come all'antico latino e al greco in una certa misura. La più antica lingua indoeuropea ancora in vita è stata studiata dagli scienziati fino ad oggi.

Cosa devi sapere sul lituano? Non ha articoli e usa la fine delle parole invece delle preposizioni per indicare le relazioni tra le parole in una frase. Le parole hanno stress che possono alterare totalmente il loro significato a seconda di come vengono usate. Adoriamo i piccoli e non abbiamo parolacce. Se i lituani sentono il bisogno di imprecare e imprecare, potrebbero chiamare qualcuno un serpente di erba o un rospo. Abbiamo anche una lettera, "ì", che non esiste in nessun'altra lingua. Questa lettera è un simbolo della femminilità, perché viene utilizzata alla fine dei nomi delle donne.

Adottiamo anche misure per proteggere la nostra lingua, prima dall'influenza della lingua russa e ora dall'influenza delle parole inglesi che si fanno strada nella nostra lingua. Organizziamo un concorso nazionale di dettatura per la lingua lituana ogni anno per verificare le nostre conoscenze linguistiche.

L’unica collina delle Croci

La collina delle croci vicino a Šiauliai era la sede di un castello, ma i cavalieri teutonici lo distrussero e lo incendiarono. La gente iniziò a erigere croci sulla collina a metà del 1800 in ricordo dei morti, come appello alla salute e ai lunghi anni di vita. Le croci sono state montate da pellegrini e persone che venivano qui con le loro preghiere e preghiere, nonché artisti e artigiani di talento. L'arte lituana del cross-crafting, che fino ad oggi è sopravvissuta all'austero periodo sovietico, è inclusa nella lista dei beni culturali immateriali dell'UNESCO. Un'aura straordinaria, gratitudine, desideri, sogni e aspettative fanno parte di questa collina, che ricorda l'atmosfera del Muro occidentale di Gerusalemme.

Furono fatti molti tentativi di distruggere e bruciare la Collina delle Croci, ma sopravvisse come un segno della nostra libertà e come un luogo da non perdere per i pellegrini di tutto il mondo. Papa Giovanni Paolo II ha pregato su questa collina nel 1993, in seguito ha fatto numerosi riferimenti a questo luogo nei suoi discorsi e ha allestito un crocifisso sulla collina in dono alla Lituania. Le persone iniziano e finiscono i pellegrinaggi su questa croce.

Il sito web di viaggi Condé Nast Traveler ha elencato questa collina con le sue migliaia di croci tra i 20 luoghi più spaventosi del mondo. Naturalmente, i compilatori di questa lista non vorrebbero forse passare una notte sulla collina, ma per noi è un luogo di luce e speranza - e qualcosa che rappresenta le nostre tradizioni storiche e culturali.

Le quattro stagioni

Il clima lituano ti sorprenderà. Esistono quattro diverse lituane. Se ci hai mai visitato in primavera, potresti pensare di essere venuto nel paese sbagliato se prima fossi qui in inverno.

Molti di noi non vedono l'ora che arrivi la primavera. Dopo un lungo inverno, ci rende felici con il suo odore di fiori che sbocciano, meli in fiore e ciliegi e castagne che ricoprono tutto il terreno con i loro petali. La primavera risveglia il nostro desiderio di viaggi e avventure: ti piacerebbe provare anche questo?

Dopo ciò, abbiamo estati verdi. Le foreste sono piene di fragole selvatiche e le città aprono porte e finestre agli ospiti. Vieni a trovarci quando la notte conquista il giorno, quando saltiamo sul fuoco, facciamo ghirlande di fiori e guadiamo attraverso la rugiada del mattino. Sembrerà che tu stia sognando, ma sarà vero - lo promettiamo.

L'autunno profuma di mele e funghi ed è una stagione di grande jazz, teatro, mostre e anche arte moderna. L'autunno è un pittore perfetto che dona colori vivaci a foreste, frutta e verdura nei giardini e piatti nei migliori ristoranti. E anche quando il cielo diventa molto nuvoloso con un elegante grigio e le piogge iniziano a lavare via tutto, abbiamo ancora cose da mostrarti. Non ci credi? Vieni a vedere di persona.

Avrai bisogno di vestiti caldi e calzature in inverno qui, poiché è probabile che dovrai guadare attraverso i cumuli di neve. Se vuoi calore, lo troverai nei locali notturni di Vilnius e Kaunas - e se questo non è abbastanza per te, avremo un vero stabilimento balneare lituano pronto per te e ti rilasseremo con un massaggio usando le scope da bagno che abbiamo fatto durante estate. Non dimenticare di concedere abbastanza tempo per tali piaceri!

Paese di idee e innovazioni

Quando parliamo di tecnologie lituane, non c'è dubbio che abbiamo ambizioni. Questi sono evidenti quando guardiamo il cielo, dove i nostri satelliti orbitano attorno alla Terra insieme ad altri. La Lituania è sempre stata una nazione di sognatori - e anche se siamo lontani dai grandi centri scientifici dell'Europa e del mondo, abbiamo i nostri creatori di cui siamo sempre stati orgogliosi. Il nostro paese è piccolo, ma siamo ambiziosi e siamo sempre diversi passi avanti rispetto agli altri nelle aree di interesse che perseguiamo.

Antanas Gustaitis sviluppò il primo monoplano, ANBO I, nel 1925, rendendo la Lituania famosa per questo in tutto il mondo; e oggi i lituani sviluppano i satelliti LituanicaSAT presso la società di tecnologia spaziale NanoAvionics.

I sistemi laser sviluppati e prodotti dai lituani sono usati dai soldati della NATO; i componenti prodotti nel paese aiutano a sviluppare computer quantistici; e scienziati del mondo hanno già usato la tecnologia delle forbici per il DNA sviluppata dai lituani. Nel frattempo, ingegneri e ricercatori della NASA mostrano grande interesse per le tecnologie di diagnostica e monitoraggio del cervello umano in fase di sviluppo presso l'Istituto di scienza della telematica sanitaria dell'Università della Tecnologia di Kaunas. I giovani e talentuosi lituani hanno fatto passi da gigante nell'arena di Internet sviluppando applicazioni mobili di fama mondiale che aiutano le persone a modificare le loro foto, a orientarsi in città e persino ad addestrare i loro cani. Gli artisti usano anche l'innovazione tecnologica nelle loro creazioni: hai mai sentito i suoni musicali creati dagli utenti di Internet che navigano su una rete 4G?

Fino al Mar Nero

Se un lituano che incontri in un bar dichiara con orgoglio che una volta i lituani hanno abbeverato i loro cavalli nel Mar Nero, non hai l'impressione che ciò sia dovuto alla quantità di birra che quella persona ha bevuto. La verità è che il Granducato di Lituania è stato uno dei più grandi paesi del mondo per oltre 300 anni, che si estende dal Mar Baltico fino al Mar Nero. Il re Mindaugas sconfisse l'ordine livoniano nel 1236 e unì le terre dei lituani. Il suo lavoro è stato continuato dal Granduca Gediminas, che ha giurato lealtà al papa, creato sindacati efficaci e riuscito a sviluppare un paese in cui vivevano insieme persone di diverse nazionalità e religioni. Vytautas il Grande, che successe a Gediminas, continuò a rafforzare la Lituania e le sue terre si estendevano fino al Mar Nero. Nel 15 ° secolo, la Lituania era uno stato dell'Europa centrale che copriva i territori della moderna Lituania, Bielorussia, Ucraina e parte della Polonia. Governato abilmente, forte e moderno, il paese sopravvisse fino al 1795. I lituani ricordano sempre questo periodo glorioso nella storia della nazione, che si riflette nella letteratura e nell'arte - e alcuni cuori coraggiosi provano persino a ripetere la marcia di guerra dal Mar Baltico al Nero Mare.

Ultimi in Europa a convertirsi al cristianesimo

In Lituania, è facile viaggiare nel tempo. Abbiamo luoghi in cui il tempo sembra essersi fermato e ci ricorda chi viaggiava di giorno in giorno, di anno in anno, di secolo in secolo. Se vuoi conoscerci meglio è importante parlare della cristianizzazione della Lituania che ha una sua storia. Siamo gli ultimi pagani in questo continente, l'ultimo popolo dell'autentica fede baltica che esisteva fino al cristianesimo - il paganesimo iniziò a scomparire in Lituania alla fine del 14 ° secolo quando i sovrani lituani accettarono il cristianesimo. I Samogitiani resistettero più a lungo: si convertirono solo nel 15 ° secolo.

Oggi molti non ricordano nemmeno in cosa credessero gli antichi lituani, in chi pregavano, in quali canzoni cantavano e in che modo adoravano la loro terra. Il sole era il loro fuoco e Perkūnas era l'onnipotente dio della giustizia, punendo i disobbedienti con lampi. Le storie sopravvissute nel corso dei secoli si sono trasformate in meravigliosi miti, ma la vecchia tradizione baltica è ancora viva in Lituania. Con i suoi riti, i tradizionali sutartinės (canzoni in più parti) e il rispetto infinito per la natura e la terra, è l'ennesimo colore della nostra identità. E se sei fortunato, potresti assistere a una vecchia cerimonia di matrimonio in una delle tante fortezze della Lituania. Questo non è teatro - questa è vita.