M. Jovaiša

SAMOGITIA

Samogitia è stata sempre una repubblica separata. Una parte della Lituania, ma allo stesso tempo non parte della Lituania, avendo preservato la sua identità e cultura nel corso dei secoli, per la testardaggine e la lingua dei Samogitiani. I Samogitiani sono stati gli ultimi europei a convertirsi al cristianesimo e altari pagani sono ancora presenti sul fortini delle colline. È davvero sopredente cercare tracce della storia drammatica di una delle terre più misteriose della Lituania. Potreste essere sorpresi dove vi porterà.

Samogitia (Žemaitija). La gente e la cultura

Dignificato, testardo, coraggioso e militante. Anche dopo essersi trasferiti in altre città, i Samogitiani mantengono la loro identità, si riuniscono, sono orgogliosi del loro "passaporto" Samogitano e raccontano a tutti della loro terra e dei loro ingegnosi artigiani e artisti che sono pieni di idee moderne. L'architettura vernacolare della Samogitia è stata forse la meno colpita dalle riforme sovietiche, il che lo rende un buon posto per visitare autentiche cappelle e santuari lungo la strada e cercare interessanti oggetti in metallo forgiati dai talentuosi fabbri samogitiani. Gli artisti che si sono innamorati della capitale samogitiana di Telšiai regalano alla città i loro meravigliosi pezzi di arredo urbano. Contarli tutti è impossibile, ma vale la pena cercare di trovarli.

Samogitia (Žemaitija). Il cibo

I samogitiani sono speciali. Anche la loro cucina è speciale. I loro piatti non sono come quelli realizzati in altre regioni. Un giorno preparano kastinys con latte inacidito e lo mangiano con le patate, e il giorno dopo versano il sangue nel pasto, lo mettono nell'intestino del maiale, lo cuociono in forno e lo mettono sul tavolo. Cucinano anche aringhe, la debonano e poi la mettono in acqua condita e acidificata aromatizzata con patate grattugiate. Possiamo immaginare cosa stai pensando! Ma provalo: sarà così bello che chiederai di più.

Samogitia (Žemaitija). Da fare

I samogitiani sono fortunati: hanno il mare. Puoi semplicemente sederti lì in cima a Olando Kepurė ("Cap dell'olandese") al Seaside Regional Park, guardando in lontananza e sognando. La natura di Samogitia è meravigliosa e i manieri che si profilano nel suo rifugio ospitano leggende e storie interessanti che ispirano la creatività. Da non perdere la capitale samogitiana di Telšiai, che si trova su sette colline vicino a un lago. Avresti difficoltà a contare tutte le opere d'arte che gli artisti che hanno studiato qui hanno lasciato la città. Senti la grandezza del Maniero di Ogiński, gira una pagina completamente diversa nella storia lituana al Museo della Guerra Fredda vicino a Plungė e non perdere la collina delle croci. Anche se la fiducia in un potere superiore non fa per te, sali in cima e cogli l'attimo. Felice è colui che può.